Vacca Madre Svizzera

Vacca Madre Svizzera

Vacca Madre Svizzera

Vacca Madre Svizzera

Carne da linea vacca vitello

Natura-Veal


Linea vacca-vitello

Il marchio Natura-Veal contraddistingue carne di vitello prodotta secondo i principi della linea vacca-vitello. Parametri particolarmente elevati garantiscono carne con una colorazione e una grana ben precise: a fibre sottili, in una gamma che va dal rosa pallido al rosa più scuro. Un’accurata selezione zootecnica di razze esclusivamente da carne assicura un prodotto di eccellente qualità. Per garantire il rispetto della natura e degli animali, inoltre, il programma impone una dettagliata normativa per quanto riguarda le tecniche di allevamento e di foraggiamento.

Allevamento in sintonia con la natura

Il vitello cresce accanto alla madre e esce quotidianamente all’aperto. La mandria è pasturata su prati e pascoli estensivi. I vitelli sono macellati al termine dello svezzamento, a circa 5 mesi.

Foraggio naturale

Il foraggio è costituito soprattutto dal latte materno, completato in seguito da erba, fieno e fiocchi di cereali. È vietata la somministrazione di additivi che favoriscono la crescita, proteine e grassi animali, foraggi geneticamente modificati.

Garantito Natura-Veal

Natura-Veal è un marchio depositato da VMS. Le aziende che aderiscono al programma sono regolarmente ispezionate da beef control o dalla Protezione Svizzera degli Animali PSA. La produzione e la commercializzazione sono sottoposte a rigorosissimi controlli.

Certificato
Un certificato VMS garantisce che ogni singolo capo rispetta gli standard Natura-Veal per quanto concerne età, provenienza, allevamento e foraggiamento.

Trasformare l’erba in carne

Poiché la Svizzera è un paese di prati e pascoli, la linea vacca-vitello è un metodo particolarmente adatto per “trasformare l’erba in carne”, ossia gestire i pascoli in modo sostenibile e nel rispetto delle risorse. Allattato dalla madre fino allo svezzamento, il vitello si nutrirà in seguito di erba e fieno. Poiché i bovini sono ruminanti, il loro allevamento consente di trasformare la base vegetale naturale offerta dai prati e dai pascoli in quei preziosi alimenti che sono il latte e la carne. Sfruttando con oculatezza questa risorsa verde, inoltre, si può fare a meno del foraggio coltivato, evitando in tal modo una concorrenza alle colture destinate all’alimentazione umana. L’allevamento di vitelli sui prati e i pascoli, assieme alla mandria di vacche nutrici solitamente accompagnate da un toro, è un metodo naturale, garante di salute e benessere degli animali.