Vacca Madre Svizzera

Vacca Madre Svizzera

Vacca Madre Svizzera

Vacca Madre Svizzera

Libro genealogico

Libro genealogico delle razze bovine da carne LGBC

Vacca Madre Svizzera VMS è l’organizzazione nazionale degli allevatori di vacche nutrici e bovini da carne che seguono la cosiddetta “linea vacca-vitello”. Conta oggi circa 5’300 aderenti, per oltre 95’000 vacche nutrici.

VMS ha introdotto il libro genealogico delle razze bovine da carne (LGBC) nel 1980. Il Libro è stato ufficialmente riconosciuto dalla Confederazione nel 1986. Poiché il numero di aziende che adottano questo metodo di produzione è in costante aumento, a tutt’oggi il Libro genealogico ne registra circa 1'200 e gestisce quasi tutte le razze di bovini da carne allevate in Svizzera.

Razze da carne
Il Libro genealogico conta oggi 34 razze bovine, ossia:
Angus (AN), Aubrac (AU), Bazadaise (BZ), Blonde d’Aquitaine (BD), Bruna (BV), Charolaise (CH), Dahomey (DA), Dexter (DR), Hérens (HR), Evolène (EV), Galloway (GA), Gasconne (GC), Gialla di Franconia (GV), Grigia Alpina (AL), Hereford (HH), Highland Cattle (HI), Hinterwälder (HW), Maine Anjou (MA), Limousine (LM), Luing (LG), Parthenaise (PA), Piemontese (PI), Pinzgauer (PZ), Salers (SL), Shorthorn (SH), Simmental (SM), Texas Longhorn (TL), Tux-Zillertaler (TX), Vosgienne (VS), Wagyu (WA) e Zebù (ZE).

Schede riassuntive sulle diverse razze

Obiettivi

L’obiettivo generale è un allevamento di bovini da carne redditizio, che ricorra in primo luogo al foraggio grezzo, mentre gli obiettivi specifici a ogni singola razza sono definiti dal rispettivo club di razza.

 

Obiettivi del Libro genealogico

  • Selezionare le migliori vacche e i migliori tori; stabilire gli accoppiamenti più promettenti.
  • Fornire agli allevatori, ai club di razza e alle organizzazioni di inseminazione artificiale informazioni sulla prestazione degli animali riproduttori, dei loro ascendenti e dei loro discendenti.
  • Consentire il paragone tra le aziende di allevamento.
  • Migliorare i criteri relativi alla prestazione di un bovino da carne, per consentire un lavoro più redditizio all’azienda di allevamento e all’azienda di finissaggio.

 

Servizi legati al Libro genealogico

I collaboratori VMS che si occupano di questo settore raccolgono e valutano le caratteristiche relative alla prestazione e alla conformazione, per stabilire se un capo possa essere iscritto nel Libro genealogico. In funzione dei servizi richiesti a una razza, le iscrizioni riguardanti l’ascendenza, la prestazione e la conformazione possono essere diverse.

Lista dei servizi LGBC

Il Libo genealogico di VMS è riconosciuto dall’ICAR

Il libro genealogico delle razze da carne di VMS è riconosciuto dalla Confederazione e, dal 2010, anche dall‘International Committee for Animal Recording ICAR (Comitato internazionale per la registrazione degli animali). Questo organismo emette direttive e stabilisce gli standard di riferimento, che consentono di verificare se i diversi dati concernenti gli animali sono correttamente comunicati (identificazione dell’animale, raccolta e trattamento dei dati, stima del valore genetico, ascendenza e produttività). Per la qualità della genetica bovina promossa da VMS questa certificazione equivale a un riconoscimento internazionale. Il sigillo di qualità ICAR figura su ogni certificato d’allevamento.

 

 

  • perfettamente adatte alla linea vacca-vitello
  • buona fertilità e figliature senza problemi
  • conformazione ideale, arti e zampe solidi
  • robuste e resistenti
  • sviluppo eccellente del bestiame giovane e grande longevità
  • eccellente sfruttamento del foraggio grezzo e adattamento al pascolo
  • ottimo rapporto carne / ossa
  • carne di eccellente qualità
  • migliore attitudine all’accoppiamento con i tori riproduttori 

 

Controlli della produttività, descrizione lineare e classificazione

I controlli della produttività, la descrizione lineare e l’esame dei valori genetici sono adattati alle caratteristiche tipiche e rilevanti della linea vacca-vitello e dell’allevamento bovino in generale. Ogni vacca nutrice delle aziende iscritte nel Libro genealogico è sottoposta ai controlli di produttività, che rilevano tutti i dati concernenti la sua riproduzione e le prestazioni di crescita dei suoi vitelli. Per gli allevatori che adottano questo metodo, la prestazione riproduttiva delle nutrici è altrettanto importante quanto i ritmi di crescita dei vitelli, per la semplice ragione che i guadagni sono legati alla vendita dei capi giovani. Ricorrendo a fattori correttivi nella valutazione della produttività, i risultati sono poi facilmente paragonabili. L’allevatore può così quantificare la produttività del suo bestiame e individuare gli indici decisivi per la selezione zootecnica.

 

Questi i dati rilevati per controllare la produttività:

  • la prestazione di crescita del vitello (peso alla nascita, crescita giornaliera, peso allo svezzamento)
  • la prestazione riproduttiva della nutrice (età della prima figliatura, interparto, svolgimento della figliatura, indice di produttività)

 

La descrizione lineare dei tori e delle vacche serve a selezionare i migliori riproduttori sulla base di 20 caratteristiche. Permette di considerare fattori decisivi per la prestazione, quali lo sviluppo muscolare o la struttura dello scheletro, ma anche per la longevità, quali la conformazione e l’ossatura, oppure per la riproduzione della razza, quali il colore e le particolarità del mantello.

Per informazioni più approfondite sulla descrizione lineare e la classificazione rinviamo alle pagine Documenti e moduli LGBC.

 

Esame dei valori genetici

Per stabilire il valore genetico di un animale si ricorre agli indici seguenti:

  • Svolgimento della figliatura (GA / DN)
  • Peso alla nascita (GG / PN)
  • Peso diretto allo svezzamento (AGD / PSD)
  • Peso materno allo svezzamento (AGM / PSM) (corrisponde alla resa di latte)
  • Crescita netta (NZW / GNE)
  • Carnosità (F / C)

Mercato dei tori

Tre volte l’anno (gennaio, aprile, settembre), è organizzato un mercato di tori per razze da carne, per la vendita all’asta di riproduttori di diverse razze iscritti nel Libro genealogico.